This dissertation has been submitted by a student. This is not an example of the work written by our professional dissertation writers.

Introduzione

Quest'anno scolastico ci è stata data la possibilità di approfondire le nostre conoscenze riguardo il Ticino. Abbiamo avuto l'opportunità di scegliere fra quindici regioni differenti e siamo arrivati alla conclusione che La Capriasca - Gola di Lago fa al caso nostro. Siamo contenti di avere l'occasione di imparare qualcosa di nuovo e un po' diverso riguardo questa regione, che conosciamo così poco. Grazie a questa materia amplieremo le nostre conoscenze culturali.

Il motivo che ci ha portati alla scelta di questa regione e non di altre è dovuto alla posizione in cui si trova. Avendo scelto la Capriasca abbiamo avuto la possibilità di recarci personalmente sul posto e a partecipare a delle mostre interessanti. Oltre che per la sua posizione abbiamo scelto questa area perché la conosciamo abbastanza bene. Andiamo spesso al centro sportivo, ogni anno partecipiamo al carnevale e abbiamo diversi amici che vivono in questa zona.

1) Presentazione della regione

La Capriasca si trova nel Canton Ticino, più precisamente nel distretto di Lugano. Essa insieme con altri territori forma la regione delle Valli di Lugano, creata nel 1977. L'area della Capriasca è stata creata il 15 ottobre 2001 dalla fusione dei Comuni di Cagiallo, Lopagno, Roveredo Capriasca, Sala Capriasca, Tesserete e Vaglio. L'1 aprile 2008 sono stati inoltre aggregati i Comuni di Lugaggia, Bidogno e Corticiasca.

Questa regione ha una superficie di 3529 ettari e confina con Cadro, Camignolo, Canobbio, Comano, Isone, Medaglia, Mezzovico-Vira, Origlio, Ponte capriasca, Sigirino, Sonvico e Valcolla.

Il palazzo comunale della Capriasca si trova a Tesserete, in piazza Motta. L'insieme dei paesi che fanno parte di questa regione ha un totale di 6119 abitanti (cifra della popolazione residente al 1° gennaio 2009).

La Capriasca costituisce una zona residenziale pregiata, ricca, costituita da un paesaggio incantevole, munita di vari spazi naturali diversi tra loro.

Quest'area ha una vasta storia e un'ampia cultura che viene da molto lontano nel tempo e questo la rende ancora più interessante e tutta da scoprire. Questi elementi contribuiscono a spiegare la lunga tradizione di collaborazione a livello regionale tra le varie istituzioni locali.

2) Semplice carta

La semplice carta la potrete trovare negli allegati, al numero 1.

3) Caratteristiche morfologiche

Da Tesserete si apre verso est una bella veduta sui Denti della Vecchia. Molto apprezzata è la salita nell'intatta Val Colla. Gli estesi boschi (di castagni) attraversati da una fitta rete di sentieri sono un vero paradiso per biker ed escursionisti.
Partendo da Tesserete, dopo un breve tratto si gode già di una splendida vista su Lugano, il lago e il San Salvatore: il sentiero scende prima verso Ponte Capriasca, attraversa la pittoresca piazza di Origlio, un bel luogo di villeggiatura circondato da vigneti, procede verso l'omonimo laghetto con la sua fitta cinta di canneti, protetto da un piano cantonale. Una breve salita porta alla chiesa di San Bernardo, immersa nel bosco, che regala belle vedute.

I denti della vecchia

I Denti della Vecchia è una montagna delle Prealpi Luganesi, tra Svizzera ed Italia. Il "Sasso Grande", che raggiunge gli 1,492 m s.l.m., è il più emozionante dei pennoni calcarei che la compongono. Sono anche definite "Canne d'organo". I "denti" sono formati da uno strato geologico più antico. Tutto il massiccio del Gazzirola è costituito invece da uno zoccolo cristallino in forma di gneiss, che rappresenta le rocce affioranti più antiche del Sottoceneri. In Val Colla, sul fondo valle, si riscontrano rocce coperte da ghiaia, sabbie e argille.

Guardando verso nord

Dal Mantro Rotondo, una roccia, si può ammirare il paesaggio: le vaste aree del bosco, la campagna, i villaggi e le zone dei pascoli e dei monti. I pascoli sono i segni del disboscamento selvaggio avvenuto in passato, ancora ben visibili.

Guardando verso sud

La vista a sud dal punto di sosta del San Bernardo presenta un ambiente mutato dall'attività umana. La città trasforma la campagna in periferia, togliendo sempre di più gli spazi verdi.

4) Flora

I prati

I prati sono regolarmente falciati e pascolano spesso vacche e bestiame vario. Generalmente crescono naturalmente concimandoli, altre volte per renderli così belli sono coltivate con erbe foraggere.

Boschi misti

I boschi sono costituiti in modo particolare da betulle nelle zone più secche e frassini e ontani dove c'è maggiore umidità. Spesso questi boschi hanno un vasto sottobosco che fornisce riparo alle specie d'insetti, uccelli e mammiferi vari che si adattano a tutte le condizioni.

Zone umide

Le zone ricche d'acqua ospitano spesso tante specie vegetali e animali. La Media Capriasca è ricca di sorgenti piccole e di zone umide. Per favorire lo sviluppo della vegetazione nella zona umida si è intervenuti innalzando il livello d'acqua che favorisce la colonizzazione di queste aree.

Faggeta

La Media Capriasca sarebbe interamente ricoperta di faggete o quercete ma purtroppo l'uomo ha disboscato e mantenuto i prati sgombri dagli alberi. Spesso i faggi, più alti e folti dei castagni, tolgono loro la luce necessaria e alla fine essi diventano secchi e non crescono più. La faggeta è un ambiente molto ricco biologicamente, ai suoi piedi possiamo trovare funghi e molti insetti.

Castagno e le selve castanili

Il castagno, originario dell'Europa sudorientale e dell'Asia minore, è stato largamente diffuso dall'uomo per il suo frutto commestibile e per il legno pregiato. Grande albero con tronco alto fino a 30 metri. Le foglie sono allungate, appuntite, dal bordo seghettato. Il frutto di varia forma secondo la varietà è tipico e globoso contenuto in un involucro detto riccio che si apre in ottobre.

L'agricoltura

L'agricoltura tradizionale comprendeva prati da taglio, vigneti, frutteti, campi e orti circondati da bosco. Oggi l'agricoltura ha a disposizione mezzi e sementi migliori, più produttive e redditizie. I campi da fieno sono stati sostituiti dal mais. Questo tipo di agricoltura impoverisce il terreno cancellando le zone umide. In contrapposizione con l'agricoltura intensiva, troviamo altre aziende che preferiscono un utilizzo sostenibile del suolo.

Fauna

Uccelli:

Il balestruccio: piccolo uccello fratello della rondine, nidifica sotto gli spioventi dei tetti. Il balestruccio misura appena 13-14 cm di lunghezza. Quest'uccello ha le parti superiori (la testa, il dorso, le ali e la coda) che sono di un bel nero-bluastro lucido.

La rondine: è un uccello piccolo e agile, lungo circa 18 cm. Questa specie presenta una coda lunga e biforcuta, ali curve e aguzze e un piccolo becco diritto di color grigio scuro. La rondine comune è simile nelle abitudini agli altri uccelli insettivori.

La cincia dal ciuffo: è un passeriforme della famiglia dei Paridi. È lunga circa 12 centimetri, ha un'apertura alare di 17-20 cm. Il piumaggio è castano sul dorso, sulle ali e la coda mentre si presenta bianco-grigio sull'addome.

L'averla piccola: uccello carnivoro, ha costumi tipici della famiglia, infatti, oltre che dei soliti insetti (artropodi), si nutre anche di piccoli uccelli, piccoli mammiferi, lucertole e rane.

Il picchio verde: è goloso di formiche che cerca a terra negli spazi aperti, ma nidifica in buchi scavati negli alberi del bosco. Il Picchio verde è possibile osservarlo in Eurasia, nidifica in tutta l'Italia escluse le isole più grandi, in habitat di montagna, comunque costituiti.

L'upupa: caratteristiche fondamentali sono il becco lungo e sottile, le narici rotonde e aperte. ed un tipico ciuffo di penne sul capo

L'allocco: è un uccello rapace della famiglia degli Strigidi, si nutre di piccoli mammiferi, in particolare dei topi. È probabilmente il rapace diurno più diffuso nelle nostre zone. In ogni stagione è possibile vederlo volteggiare lentamente per ore sopra la campagna.

Il codirosso: la lunghezza del corpo è di 14 cm ed ha un'apertura alare tra i 20 cm e i 24 cm. Il codirosso si nutre in aperta campagna e nel sottobosco. Il suo regime alimentare è composto soprattutto da invertebrati che vivono nel suolo (insetti, coleotteri, lumache, vermi e ragni).

La poiana: è un uccello da preda tipico dell'Europa. Ha una lunghezza tipica tra i 51 e i 57 cm con una apertura alare dai 110 ai 130 cm, rendendolo un predatore di medie dimensioni. È un rapace di forme compatte con ali ampie e arrotondate e una coda piuttosto corta.

La nottola: è una specie di pipistrello comune in Europa. È una delle più grandi specie di pipistrello. Ha una lunghezza di 8 cm e un'apertura alare di 35 cm. Oltre ai tipici ultrasuoni, la nottola emette stridii penetranti. La funzione di questi suoni è ancora ignota. Le nottole comuni si nutrono di coleotteri, falene e formiche alate.

Mammiferi:

Ghiro: è un roditore della famiglia dei Gliridi. Ha una pelliccia di colore grigio castano sul dorso mentre il ventre è bianco. Il ghiro è generalmente notturno: di solito esce dal proprio nascondiglio poco dopo il tramonto per poi ritornarvi prima dell'alba.

Faina: è un mammifero carnivoro della famiglia dei Mustelidi. Misura 45-50 cm, 25 cm di coda, per un peso medio di un paio di chilogrammi. Il pelo è corto e folto: sul dorso ha un colore marroncino, e si schiarisce su muso, fronte e guancie.

Scoiattolo: è un roditore di taglia medio - piccola (40 cm) della famiglia degli Sciuridae, che comprende molte altre specie come la marmotta e il cane della prateria. Lo scoiattolo è un animale arboricolo, abile saltatore, e per questo legato agli ambienti silvani. Si nutre di noci, ghiande, funghi e frutta.

Tasso: è un animale tozzo e dal caratteristico mantello grigio con strisce nere longitudinali sulla testa, molto marcate, che lo rendono inconfondibile. La taglia è media essendo alto alla spalla circa 30 cm, lungo 60-70 cm e del peso di 10-15 kg. Abita principalmente nei boschi asciutti, vicino alle coltivazioni, in tane scavate nei pendii o in buche naturali.

Volpe: dopo la scomparsa del lupo e di altri predatori, la volpe è l'unico carnivoro di mole relativamente grossa presente nella Valle del Ticino. Di corporatura snella è lunga sino a 1 m esclusa la caratteristica e folta coda che può arrivare a 50 cm: le zampe non sono molto alte la testa è grossolanamente triangolare con il muso e le orecchie appuntiti.

Cinghiale: è un mammifero molto grosso; il maschio può pesare dai 45 kg ai 180 kg mentre la femmina è un poco più piccola. Rispetto al maiale domestico, ha una corporatura più snella, e le zampe più lunghe; la testa è pure più lunga e appuntita e il muso termina con il caratteristico grifo.

5) Storia della regione

La Capriasca può vantare una sua storia antichissima. La maggior parte dei suoi villaggi, poco distanti l'uno dall'altro, ha conservato il suo aspetto storico, con gli abitati spesso dominati dai campanili delle chiese, quasi tutte barocche.

Nell'alto medioevo Tesserete e i villaggi circostanti si costituiscono in Pieve. Nel 1078 viene redatto un documento detto “ Testamento della Contessa Grassa” in cui si deduce che la Capriasca é un feudo dipendente da nobili milanesi. Nel 1358 sono elencati gli statuti e gli ordinamenti del Comune di Capriasca. Le regole riguardano principalmente i territori comuni.

Nel 1455 avviene la creazione della parrocchia di Ponte Capriasca, nel 1570 invece quella di Origlio.

Nel 1574 Inizia l'individuazione di nuclei più importanti della pieve di Capriasca. Il paese più popolato è Sala, con 391 persone. Seguono Origlio, Bidogno e Vaglio. Tesserete ne conta solo sessantaquattro. Nel 1803, con la nascita del Canton Ticino nella regione sono creati i dodici comuni che oggi conosciamo.

Bidogno

Cagiallo

Campestro

Corticiasca

Lopagno

Lugaggia

Origlio

Ponte Capriasca

Roveredo

Sala

Tesserete

Vaglio

Nel 1976 c'è l'aggregazione tra i comuni di Campestro e Tesserete che rimarrà poi Tesserete come lo conosciamo oggi.

Nel 2001 c'è invece l'aggregazione tra Cagiallo, Lopagno, Roveredo, Sala, Tesserete e Vaglio. Tutti insieme prendono il nome di Capriasca, che possiede una superficie di 2617 ettari e conta circa 4500 abitanti.

Nel 2008, con un'altra aggregazione, al comune di Capriasca si aggiungono quelli di Bidogno, Corticiasca e Lugaggia. Il territorio della Capriasca è oggi suddiviso in tre comuni: Capriasca, Origlio e Ponte Capriasca.

6) Villaggi - struttura politica

Nel mese di ottobre del 2007 nacque il “nuovo comune di Capriasca” (la prima nascita del comune di Capriasca fu nell'15.10.2001 e comprendeva sei comuni tra cui Cagiallo Lopagno, Sala Capriasca, Roveredo Capriasca, Tesserete, Vaglio che contavano 4623 abitanti), grazie alla fusione dei comuni di:

* Bidogno Corticiasca: Bidogno, Corticiasca, Albumo, Carusio, Cranello, Lupo, Puffino e Somazza

* Cagiallo: Cagiallo, Lopagno parte bassa, Oggio, San Matteo e Sarone

* Campestro: Campestro, Almatro e Muralta

* Lopagno: Lopagno nucleo e parte alta, Miera, Roveredo e Treggia

* Odogno: Odogno, Bettagno, Lelgio e Pezzolo

* Sala: Sala e Bigorio

* Tesserete: Tesserete

* Vaglio: Vaglio

* Lugaggia: Lugaggia

Il comune della Capriasca al 1° gennaio 2009 contava:

La piramide dell'età è così suddivisa:

La Capriasca è stata una delle promotrici della politica di riforma e riorganizzazione dei Comuni promossa dal Cantone dal 1998. Dopo un periodo di consolidamento della prima aggregazione, lo stesso comune giunge oggi a maturazione per compiere un passo aggiuntivo verso il riordino istituzionale nel comprensorio delle Valli di Lugano.

Il processo di avvicinamento tra i quattro comuni coinvolti in questo progetto è stato promosso dal comune di Lugaggia, che a suo tempo era rimasto escluso dalla prima aggregazione, ed è durati alcuni anni. Infatti, dopo una prima fase di contatti preliminari e di verifica, soprattutto per quanto riguarda la delimitazione del comprensorio, nel mese di dicembre 2006, su richiesta dei quattro Municipi, il Consiglio di Stato ha istituito una Commissione di studio incaricata di elaborare una proposta di aggregazione tra Bidogno, Capriasca, Corticiasca e Lugaggia.

Quest'ampliamento del comparto “Capriasca” rappresenta un ulteriore, e non necessariamente ultimo, sviluppo nella direzione del rafforzamento di un comprensorio peri-urbano dell'agglomerato di Lugano, che - anche proprio per la sua localizzazione - può costruirsi su prospettive e potenziali interessanti.
La commissione di studio dell'aggregazione, composta di Sindaci e Municipali dei Comuni coinvolti, ha operato con il supporto della Sezione degli enti locali ed ha trasmesso il proprio rapporto al Consiglio di Stato a fine giugno 2007.

Secondo noi c'è stata l'aggregazione di tutti comuni (della Capriasca) perché i comuni piccoli che stavano nei dintorni di Tesserete avevano problemi finanziari e che da sole difficilmente sarebbero riuscite ad andare avanti. Perciò tutti comuni che si sono aggregati in questo comune che, secondo le previsioni della Cantone e del Comune, dovrebbero avere la situazione “finanziaria rosea”, infatti il comune prevede di diminuire il debito pubblico del 25%. (Ne parleremo più approfonditamente nel capitolo “Economia”).

Al comune di Capriasca sono stati attribuiti 7 seggi, così distribuiti:

Partito Liberale-Radicale (PLR) 2 seggi

Partito Popolare Democratico (PPD) 2 seggi

Partito della Lega-UDC-Indipendenti 1 seggio

Partito Socialista, Indipendenti e Verdi 2 seggi

7) Economia

Piccola introduzione

L'economia della Capriasca era basata sull'agricoltura e la pastorizia; gli abitanti integravano i loro redditi con i proventi dell'emigrazione (prevalentemente legata ai mestieri edili). La ferrovia Lugano-Tesserete (1909) offrì nuovi impulsi alla media e bassa Capriasca nel settore turistico e alberghiero. Negli ultimi decenni Tesserete si è affermato come polo regionale suburbano di Lugano nel settore terziario. Dal 1950 a oggi, con l'abbandono dell'agricoltura, l'alta Capriasca. si è spopolata, mentre la media e la bassa valle, con il processo di sub urbanizzazione dell'agglomerato di Lugano, hanno registrato un aumento della popolazione. complessiva (ca. 3000 abitanti.). I villaggi si sono estesi anche fuori dai perimetri tradizionali, con un conseguente mutamento delle tipologie edilizie. L'antica proprietà comune di alpi e monti caratterizza ancora oggi numerosi comuni della valle.

Divisione dei settori economici nel comune della Capriasca

Nel comune della Capriasca il settore dei servizi (terziario) prevale sui settori dell'industria e artigianato e sul settore agricolo. Il settore agricolo (primario) ricopre l'8%, il settore dell'industria e artigianato (secondario) il 22%, infine il settore dei servizi (terziario) ricopre il 70%.

Le maggiori aziende presenti nel Comune

Banche:

Raiffeisen

Banca Stato del Cantone Ticino

Industrie:

Nel territorio della Capriasca le industrie sono poco presenti, vi sono infatti piccoli artigiani (falegnameria, ecc), è un territorio molto residenziale.

Moltiplicatore e imposte:

Il moltiplicatore nel comune è del 95%.
Oltre all'imposta sulla base della notifica di tassazione, il Comune preleva l'imposta personale di CHF. 20.— per tutte le persone fisiche dal 20° anno di età, e l'imposta immobiliare corrispondente all'1% del valore di stima ufficiale all'inizio dell'anno civile.

Preventivi

Il comune ha approvato per il 2009 il seguente preventivo:

Costi: 18'666'420.- CHF

Ricavi: 7'024'475.- CHF

Fabbisogno: 11'641'945.-CHF

Il Municipio è autorizzato a prelevare l'importo di CHF. 11'641'495.- attraverso l'imposta comunale.

Finanze

Le prospettive finanziarie del Comune sono globalmente rassicuranti. Grazie agli aiuti finanziari che il Cantone è disposto a erogare, la gestione corrente sarà sostanzialmente in equilibrio. Il comune potrà contare su un autofinanziamento annuo superiore al milione di franchi e il debito pubblico pro capite verrà abbattuto di oltre il 25%. Si prospetta inoltre un incremento del contributo cantonale ricorrente per gli oneri legati alla localizzazione geografica. Le verifiche effettuate dalla Commissione di studio indicando la fattibilità di gestire il comune con un moltiplicatore come prima indicato del 95%.

Sostegni Cantonali

Il cantone svolge un lavoro importante per le aggregazioni di Comuni in quanto li aiuta finanziariamente e soprattutto i più piccoli comuni vengono completamente risanati, infatti il Consiglio di Stato è stato disposto a prendere in considerazione i seguenti impegni:

Risanamento finanziario di Bidogno:

Bidogno è uno dei 43 comuni in dissesto finanziario, perciò il Consiglio di Stato ha stanziato in credito di 3 milioni di franchi per l'abbattimento dei debiti di questo comune.

Risanamento finanziario di Corticiasca

Per il risanamento finanziario di Corticiasca il Consiglio di Stato ha stanziato un credito di 2 milioni di franchi per l'abbattimento dei relativi debiti.

Altri sostegni cantonali:

Il Governo s'impegnerà ulteriormente a:

* erogare un contributo massimo del 60% dell'investimento netto nel settore scolastico, fino ad un massimo di 4 milioni di franchi

* erogare un contributo di uno milione di franchi per la riduzione del debito residuo del Consorzio Depurazione Media Capriasca

* mantenere l'aliquota di sussidio per le opere di canalizzazione alle percentuali in vigore attualmente nei singoli comuni

* esaminare la sostenibilità finanziaria dei contributi per il Consorzio centro sportivo e balneare della Capriasca.

8) Cucina

Dopo un attento giro di ispezioni per Tesserete e altri paesi della Capriasca, abbiamo deciso di mettere nero su bianco ciò che davvero si cucina in questa regione.

Le ricette tradizionali

Minestrone

Questo piatto conosce un'innumerevole serie di varianti poiché ogni donna di casa ticinese ha la sua versione. È ottimo anche riscaldato.

La polenta

Piatto tipico dell'arco alpino è stato cibo unico dell'alpigiano che la mangiava mattino, mezzogiorno e sera. Di domenica, per arricchirla, sostituiva l'acqua con latte o panna

Castagne

Le castagne possono essere bollite, arrostite sul fuoco o al forno.
Le castagne arrosto sono meno digeribili Le castagne arrostite al forno tendono ad asciugarsi un po' troppo rispetto a quelle sul fuoco diretto. Con la farina di castagne è possibile fare frittelle di castagne, crépes.

L'alimentazione povera e monotona dei secoli scorsi, quando la maggioranza dei ticinesi viveva di castagne, polenta e patate, si è lentamente arricchita di cibi, di sapori e di ricette, accogliendo i cambiamenti dati dal mutare dei tempi, grazie anche agli emigranti ticinesi che da fuori portavano idee diverse in cucina, facendo proprie le abitudini culinarie di quei paesi.
Nel contempo però la cucina ticinese ha saputo conservare alcune sue caratteristiche: l'uso di prodotti genuini, la semplicità dei piatti legati al mondo rurale, la predilezione per i gusti saporiti. Oggi propone perciò piatti eseguiti secondo le indicazioni tramandate di generazione in generazione, ma anche rivisitazioni in chiave attuale di ricette d'un tempo. Nel solco della tradizione, che vedeva già nel '400 un bleniese cuoco presso gli Sforza, molti ticinesi, che della gastronomia hanno la passione, coniugano in cucina sapori lombardi e suggestioni culinarie delle terre d'emigrazione, prodotti rustici della terra e dell'alpe, raffinatezze nate da una costante ricerca di gusto, piatti semplici e veloci ed elaborate preparazioni del passato. Tra i piatti più conosciuti e apprezzati della cucina ticinese il minestrone, la zuppa, il risotto, le carni arrosto (coniglio, capretto), la polenta con la mortadella o il brasato, il pesce di fiume o di lago al forno, in padella o in carpione. Ottimi i dolci tradizionali: i tortelli, la torta di pane e gli amaretti. Tra le bevande, oltre ai vini rossi, la gazzosa, ma anche la grappa e il ratafià (detto anche nocino), liquore a base di noci di cui si dice solo i frati abbiano la ricetta originale.

9) Curiosità

Il Soccorso d'Inverno è un'associazione no profit che si propone di alleviare la povertà e l'isolamento sociale di famiglie e persone sole che vengono a trovarsi in difficoltà economiche temporanee e in situazioni di emergenza.

Vi trascriviamo qua sotto un articolo di giornale tratto dal Corriere del Ticino del 5 gennaio 2010, che parla del Soccorso d'inverno Ticino.

BELLINZONA - Una fattura più salata del previsto, una spesa inattesa o magari entrate che ieri c'erano e che, da un giorno all'altro, sono venute meno. Situazioni che possono capitare a chiunque e che, in alcuni casi, anche in Svizzera, anche in Ticino, bastano a far scivolare famiglie e persone singole in situazioni di disagio economico. Basta guardare le richieste che ogni anno giungono al Soccorso d'inverno - associazione non profit con sede a Tesserete per rendersi conto che anche in Ticino l'indigenza, temporanea o meno, esiste. L'anno scorso (2008/2009, bilancio al 30 giugno), spiega Manuela Nünlist, segretaria dell'associazione, sono state inoltrate 321 richieste (313 nel 2007/2008) ed è stato fornito aiuto a 207 nuclei famigliari, per un totale di 222mila franchi. Intanto, complice la crisi, le richieste aumentano, mentre si fa più faticosa la ricerca di fondi.

Capriaschesi Fan Club

Introduzione:

Lo scopo del sito è quello di diffondere i video e le attività che creiamo nel tempo libero.
Anche se dopo aver visitato questo sito la vostra idea sulla vita giovanile cambierà radicalmente, su questo sito trovate molte sezioni, ad esempio vari contenuti scaricabili, immagini e anticipazioni sui nostri video.
Inoltre potete trovare anche link di siti della zona (scuole, centri sportivi,...) e anche una piccola rassegna stampa con quello che succede sul nostro territorio (incendi, cambiamenti,...).
Quindi non vi rimane che dare ogni tanto un'occhiata al sito per restare aggiornati.
Il sito internet è su questo indirizzo:

http://www.capriaschesi.fan-club.it/

10) Attrazioni turistiche

Centro sportivo e balneare Tel.+41 (0)91 943 36 36

www.centrosportivotesserete.ch

Il Centro sportivo di Tesserete, situato nel cuore della Capriasca, offre condizioni ideali per lo sport, lo svago e la ricreazione. Inserito in un contesto paesaggistico e naturalistico di particolare pregio, permette di ritemprare il fisico e la mente.

- Nuoto

Il nuoto coinvolge la maggior parte dei principali fattori di una buona forma: buona salute cardiovascolare, forza muscolare, resistenza e flessibilità. Se sei agile nelle escursioni, nella bicicletta nella corsa, puoi usare il nuoto come maniera per allenarti e intensificare la tua performance, senza la tensione del tuo sport principale.

- Gym, Fit, Step

Fa davvero bene nuotare, lo dicono tutti i medici e sportivi. Ma una cosa che non si fa frequentemente è quella di fermarsi alcuni momenti dentro la vasca per compiere degli esercizi fisici. Solitamente si continua a nuotare da una parte all'altra della piscina.

- Hydrobike

L'Hydrobike permette un programma d'allenamento da effettuarsi su una particolare bicicletta immersa nell'acqua che prevede, oltre alla pedalata con gli arti inferiori, l'utilizzo degli arti superiori. È rivolto a tutte le persone, sia agli atleti evoluti sia ai principianti ma soprattutto a chi ama praticare un'attività divertendosi. L'Hydrobike risulta essere ottima, oltre che per l'allenamento, anche in campo riabilitativo; non ha controindicazioni, grazie anche all'ambiente in cui si opera, l'acqua.

- Calcio

Il Centro Sportivo dispone di un campo di calcio in sintetico di ultima generazione, 100x64 m, illuminato, agibile tutto l'anno compatibilmente con il programma d'utilizzo da parte del F.C. Stella, con condizioni ottimali del fondo.

- Atletica

Il Centro Sportivo dispone di un anello di 400 m. con 4 corsie, e di 6 corsie per i 100 m. piani e i 110 m. ostacoli. Pedane per il salto in alto, salto in lungo e lancio del peso.
Campo sterrato a disposizione per il lancio del disco e del giavellotto.

- Pallavolo

Nel centro sportivo è a disposizione un campo di pallavolo con il fondo in erba sintetica, che permette di praticare questa disciplina all'aperto. L'altezza della rete è regolabile.
All'interno del centro balneare è prevista per la prossima stagione la realizzazione di un campo di beach volley.

- Tennis

Sono a disposizione due campi in terra rossa scoperti e illuminati. La prenotazione del campo è obbligatoria.
È inoltre possibile prendere lezioni di tennis da maestri qualificati.

Musei

Museo del Bigorio Tel. +41 (0)91 943 12 22

Gli oggetti riuniti nel piccolo museo del Bigorio nel Convento di Santa Maria hanno tutti quanti un'origine cappuccina, taluni come manufatti di casa, altri in ragione dell'uso fattone. L'insieme è il risultato delle due forze contrastanti che segnano ovunque la cultura cosiddetta materiale: conservazione e rinnovamento

Carnevale “ Or Penagin “ 20010

Giovedì 25 febbraio 2009 avrà inizio la nuova edizione del Carnevale di Tesserete

Ore 06.00 Apertura ufficiale del carnevale ambrosiano a Tesserete e illimitati dintorni.

Ore 19.00 Maccheronata per tutti.

Ore 21.00 Inizia lo spettacolo: esibizione delle Güggen e festeggiamenti sfrenati fino alle 3.00

Venerdì 26 febbraio 2010 Ballo e tanto tanto divertimento

Sabato 27 febbraio 2010 Ballo e tanto tanto divertimento

Domenica 28 febbraio 2010 ci sarà la chiusura del carnevale con un corteo per tutti, grandi e piccini.

La chiesa di Santo Stefano

La maggiore attrattiva di Tesserete (528 m) è la chiesa parrocchiale di Santo Stefano. Già da lontano si scorge il campanile romanico, conservato dalla costruzione precedente, una struttura di sette piani che si eleva al centro dell'odierna facciata. Nell'interno sontuoso con il suo coro barocco, dominano l'altare neoclassico, i ricchi addobbi degli stalli del coro, diversi dipinti e affreschi pregiati e la ricca ornamentazione delle cappelle laterali.

Alpeggi

Rompiago con agriturismo, 10 posti letti. 091 943 56 32

Struttura facilmente raggiungibile a piedi, in bicicletta oppure in automobile. L'agriturismo è ubicato in una zona di pascoli dalla quale si ha un'affascinante vista che spazia dalla Val Colla fino oltre il San Salvatore. Nel 2004 è avvenuta la ristrutturazione totale dell'alpe nella quale è stata integrata anche un'infrastruttura agrituristica.

Rifugio Tassèra

Rifugio ubicato alle pendici del Monte Bar e immerso nel bosco al riparo dai rumori molesti della città. Ristrutturato di recente con diversi lavori di miglioria.
Il rifugio è piccolo ma ben diviso e disposto su tre livelli: al pianterreno cucina e refettorio con stufa a legna con forno, al primo piano servizio con doccia e piccolo spazio riposo e un locale a uso deposito, al secondo piano camera con otto letti.

Alpe Zalto 079 206 81 56

L'agriturismo dell'Alpe Zalto si trova lungo l'itinerario escursionistico Isone - Gola di Lago, a pochi minuti di marcia dall'arrivo di altri itinerari con meta l'affascinante zona di Gola di Lago. È raggiungibile anche in rampichino e in automobile percorrendo la strada che da Tesserete conduce, via Lelgio, a Gola di Lago. La stagione dell'offerta agrituristica si estende dal 15 maggio al 30 settembre. Sull'alpe viene effettuata la vendita diretta dei prodotti. Il servizio di ristorazione offre bevande, cucina fredda e, su prenotazione, cucina calda.

Santa Maria di Gola di Lago 091 943 59 34

Da Tesserete a Gola di Lago si percorre la strada asfaltata che attraversa la Val Capriasca. È una strada comunque poco trafficata nei suoi 460 m. di dislivello. Lungo il percorso ci sono un paio di grotti pronti ad offrire ai passanti le proprie specialità culinarie. Poco prima di arrivare alla meta, in zona Ranscea-Luera, vale la pena soffermarsi sul prato sulla sinistra sul quale c'è una graziosa chiesetta. All'Alpe Santa Maria di Gola di Lago, proseguendo sulla sinistra, si ha la possibilità di effettuare una sosta approfittando di quanto viene offerto ai passanti. Gola di Lago è una rinomata zona di particolare bellezza e interesse naturalistico

Capanne

La Ginestra 091 605 22 75

La capanna, immersa nel verde della Capriasca, si trova sui Monti di Roveredo in zona Lusciana; la si raggiunge a piedi per comodi sentieri, poco ripidi, tra boschi di castagni e betulle. Nei mesi di giugno-luglio ci sono cespugli di ginestre fiorite che hanno assegnato il nome alla capanna. Oltre alle strutture interne appena rinnovate, la capanna possiede un grande grill all'aperto situato nell'ampio spiazzo antistante, dalle quali si gode una bella vista sui monti Tamaro, Gradiccioli e Lema nonché sulla Valle del Vedeggio, la città di Lugano ed il suo lago. Raggiungibile solo a piedi, ca. 45' da Roveredo.

APERTURA

da ritirare presso Lugano Turismo, sede di Tesserete (+41 (0)91 943 18 88), oppure al Ristorante Stazione, Tesserete (+41 (0)91 943 15 02).
Prenotazione obbligatoria da 6 persone.

NOTE
Possibilità di cucinare individualmente.
All'esterno è a disposizione un grill.
Spaccio bibite.
Telefono.
Doccia.
Spazio per svago

11) Luoghi architettonici

Prefazione

Nella Capriasca vi sono moltissimi luoghi d'interesse architettonico che abbiamo fatto fatica a scegliere i più adatti e belli da consigliarvi e da farvi scoprire.
I luoghi che abbiamo scelto sono:

* La chiesa parrocchiale di Sant'Ambrogio (Ponte Capriasca) risalente al secolo XIII, conserva il famoso affresco dell'Ultima Cena, eccellente copia antica di quello di Leonardo da Vinci. Sulla parete ovest della cappella di sinistra è affrescata l'Ultima Cena dipinta nel 1550 circa (restaurata nel 1951 e negli anni 1989-1992) copia del Cenacolo di Leonardo terminato nel 1497 nel refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie a Milano; qui, a differenza del celebre modello, alla base del dipinto sono ancora leggibili i nomi degli apostoli; sullo sfondo sono raffigurati il Sacrificio d'Isacco e la Preghiera nell'orto degli ulivi.

A Tesserete la chiesa plebana di Santo Stefano, un edificio a navata unica, documentata fin dal 1078, assunse l'odierno aspetto nel 1445, fu trasformata alla fine del secolo XVI mediante l'inserimento delle volte e degli archi trasversali e negli anni 1762-1772 con l'aggiunta del presbiterio e dell'abside. Restauri nel 1935, tra il 1952 e il 1953 condotti da Cino Chiesa (1905-1971) e negli anni 1995-1996. Della costruzione romanica si è conservato il campanile, incorporato sull'asse mediano della facciata: alta torre di sette piani ritmati da specchiature coronate da archetti pensili, con bifore e tetto conico.

* A Sala Capriasca la chiesa parrocchiale di Sant'Antonio abate fu ricostruita nel secoli XV-XVI. In origine era dedicata a San Giovanni Battista, presenta due cappelle laterali a mo' di transetto ed è conclusa da un coro poligonale, semicircolare all'interno. All'interno la navata e il coro sono coperti da volta a botte, la campata d'incrocio è coperta con una volta a vela. Nella cappella laterale destra: altare barocco in stucco con dipinto del Sogno di San Giuseppe, del secolo XVII; paliotto in scagliola di Giovanni Battista Rapa del 1725. Nel coro: altare barocco in marmo del 1742 con statua di Sant'Antonio abate, stucchi di Andrea Ferrari e Michelangelo Solista.

* Sopra la frazione di Bigorio, la chiesa monastica di Santa Maria Assunta è attestata dal secolo XIII e consacrata nel 1577. La costruzione rettangolare con coro, risalente forse, nel nucleo, al secolo XVI ha una navata di tre campate coperte da volta a botte lunettata, sul coro volta a vela, impostate nel 1769 e decorate nel 1922 da Silvio Gilardi. Nella cappella laterale destra, edificata nel 1769: pala raffigurante Cristo con la croce, la Vergine e cinque Santi cappuccini, del secolo XVIII, inserita in una quadratura dipinta; un olio su tela con il Martirio di Sant'Eurosia di Jaca, firmata «Dionisius Ca[resa]na 1704», pittore di Cureglia.

* Nella frazione di Roveredo l'Oratorio di San Bernardo di Chiaravalle posto nel nucleo è un‘aula settecentesca coperta a cupola con coro e piccolo campanile; sull'architrave del portale compare la data del 1403. All'interno l'altare in stucco reca la pala della Madonna col Bambino coi Santi Bernardo di Chiaravalle e Stefano, datata 1618, ridipinta. La cappella al margine nord del villaggio reca l'affresco della Crocifissione, eseguito da Giovanni Battista Sartorio alla metà dell'Ottocento. Sotto il paese la cappella detta "Capellona" presenta dipinti del XVIII secolo e del Sertorio del 1835.

* A sud di Vaglio l'Oratorio della Madonna di Casletto è una cappella attestata dal 1577, fu inglobata nell'edificio attuale, costruito negli anni 1639-1640 (la data si trova sopra la finestra in facciata); l'alta costruzione rettangolare è sorretta da contrafforti. All'interno le due campate della navata sono coperte da volta a botte e il coro è voltato a crociera; sulla sua parete di fondo: affresco della Madonna in trono del 1514, firmato Rocco da Seregno (con bottega a Lugano).

12) Case tipiche

La tipica casa ticinese si trova a Tesserete, capoluogo della Capriasca. La sostanza edilizia dei monti è molto più modesta e recente rispetto a quella della centenaria cultura dei villaggi Capriaschesi con le loro chiese, cappelle barocche, le grandi dimore e le case contadine. Buona parte di questi edifici risale al 19. Secolo.

Dopo il 1900, la costruzione delle case non incide in modo sensibile sulla struttura di questo paesaggio agricolo. Dal punto di vista architettonico, l'utilizzazione di materiali e di sistemi costruttivi locali conferiscono un aspetto unitario all'insieme degli edifici rurali. Queste case hanno piccoli terrazzi ombreggiati, da giardini e spesso sono allacciate a sorgenti.

Cento anni fa, quando la borghesia cittadina ha iniziato a frequentare i monti della Capriasca e costruirvi case, queste zone erano utilizzate per l'agricoltura e pastorizia. In Capriasca però diminuisce drasticamente il numero di queste aziende agricole dopo la guerra. Questo incide molto nel paesaggio; negli ultimi cento anni la superficie di bosco è triplicata, questo però è stato accompagnato da un suo parziale degrado.

13) Alloggio per turisti

Hotel, alberghi. Ostelli, capanne, trattorie, bed and breakfast, alloggi per gruppi, agriturismi

Se cercate degli hotel a prezzi ragionevoli con tutti i comfort consigliamo i seguenti:

* Hotel Gloria a Vaglio, aperto dal 01.03 al 31.12.

I prezzi dal 01.03 al 30.11 sono: 60-95CHF per una camera singola, 110-150 CHF per una camera doppia.
I prezzi dal 01.12 al 31.12 sono: 40-60 CHF per una camera singola, 60-120 CHF per una camera doppia.
Raggiungibile telefonicamente allo: 091 943 19 85,potete visitare il loro sito internet all'indirizzo:www.gloria-hotel.ch

* Hotel Locanda del Giglio a Roveredo Capriasca, aperto dal 01.03 al 31.10, raggiungibile telefonicamente allo: 091 930 09 33
I prezzi dal 01.03 al 30.06 sono: 55-75 CHF per una camera singola e 110-130 CHF per una camera doppia.
I prezzi dal 01.07 al 31.10 sono: 75-95 CHF per una camera singola e 130-150 CHF per una camera doppia
Piccola descrizione : Circondata da boschi, con vista imperdibile sul golfo di Lugano e sui Denti della Vecchia, rappresenta un punto di partenza per escursioni e varie attività nella natura, ideale per ricaricarsi. La nostra struttura rispettosa dell'ambiente e offrono ai clienti cibi genuini con prodotti biologici. Disponiamo di 28 posti letto, mettono a vostra disposizione il bagno turco oltre che mille consigli sulle molteplici attività che si possono fare sul luogo. Dispongono di un collegamento WLAN all'interno della locanda ed in giardino, inoltre disponiamo del nuovo servizio trasporto clienti con Golf Car elettrica, dal posteggio alla locanda, per persone con difficoltà motorie e ospiti con bagagli.

* Hotel Tesserete a Tesserete è aperto dal 01.03-30.11, raggiungibile telefonicamente allo. 091943 24 44. I prezzi sono: 85-95 CHF per una camera singola e di 140-160 CHF per una camera doppia.
Piccola descrizione: costruita nel 1910 in stile Art Nouveau l'Hotel si trova a soli quindici minuti da Lugano, alla periferia del villaggio Tesserete in mezzo a una regione fantastica per escursioni e sport. Tesserete è un paese tranquillo, con autobus convenienti e ottimi collegamenti di autobus e grandi escursioni per tutti i livelli.

* Hotel villa Capriasca a Tesserete è aperto tutto l'anno, raggiungibile telefonicamente allo: 091 943 45 73
Piccola descrizione: Il nostro Albergo-Garni si trova a 7 Km da Lugano, immerso nel verde dai boschi di castagne. Le stanze sono moderne e molto confortevoli. In estate la piscina è a disposizione ai nostri ospiti. La tranquillità e l'aria buona vi faranno trascorrere delle vacanze meravigliose.

* Trattoria Menghetti a Bigorio è aperto tutto l'anno, raggiungibile telefonicamente allo 091943 24 01. Il prezzo per una camera singola è di 70 CHF, e di 140 CHF per una camera doppia.

* Ristorante Stazione a Tesserete aperto tutto l'anno (per il periodo 17.03-26.10 c'è un supplemento da pagare), raggiungibile telefonicamente allo 091 943 15 02 oppure allo 091 943 34 05, potete visitare il loro sito internet all'indirizzo: www.besomi-stazione.ch.
I prezzi per il periodo 27.10 al 16.03 sono: 75-95 CHF per una camera singola e di 130-170 per una camera doppia.
Per il periodo 17.03 al 26.10 i prezzi sono: 85-95 CHF per una camera singola, e di 130-170 per una camera doppia.
Piccola descrizione: Situato in posizione centrale, tradizionale punto d'incontro e di ritrovo, il Ristorante Stazione ha un ampio parcheggio, di un parco giochi per i bambini, di una spaziosa e soleggiata terrazza, di camere con servizi recentemente rinnovate per chi desidera soggiornarvi. Apprezzato da generazioni per la sua cucina, il Ristorante Stazione vi offre a prezzi contenuti piatti della tradizione lombarda e ticinese e durante l'arco dell'anno noto per le rassegne gastronomiche. Dal 1930 gestione della famiglia Besomi, che vi attende con il calore e la schiettezza dell'ospitalità ticinese.

* Bed & Breakfast Renggli a Tesserete è aperto tutto l'anno ed è raggiungibile telefonicamente allo: 091 943 10 26. Il prezzo per una camera singola è di 50CHF, invece per una camera doppia è di 90 CHF.
Piccola descrizione: L'amabile vecchia, tipica casa ticinese si trova a Tesserete, capoluogo della Capriasca, a nord di Lugano. Tesserete dispone d'un moderno centro sportivo e balneare pubblico. Luogo di partenza per passeggiate ed escursioni in bici (locazione bici/rampichini in loco). Attività sportive quali bocce, pesca, tennis, equitazione, visita di musei, parchi, manifatture (cioccolato ed enoteche). A 8 km il lago Ceresio, bagni pubblici e Lido con spiaggia.

* Alpe Rompiago-Inverno a Cagiallo è aperta dall'15.09-15.05 ed è raggiungibile telefonicamente allo: 091 943 39 22. Il prezzo è di 80 CHF a persona e dalla 4° persona il prezzo è di 15 CHF a persona.

* Rifugio Tassera a Cagiallo è aperto tutto l'anno è raggiungibile telefonicamente allo: 091 943 22 64. Il prezzo è di 90 CHF a persona e dalla 5° persona il prezzo è di 20 CHF.

* La Ginestra a Roveredo-Capriasca è aperta dal 01.04-30.11, ed è raggiungibile telefonicamente allo: 091 943 23 73. Il prezzo per una persona è di 16-20 CHF.

* La capanna Monte Bar a Corticiasca è aperta d'estate tutti i giorni da metà maggio a metà ottobre. Durante l'anno tutti i weekend e giorni festivi e durante la settimana su prenotazione.
Piccola descrizione: la capanna è collocata su un poggio montano d'eccezionale bellezza. Essa gode di una splendida vista a 180 gradi che spazia dai Denti della Vecchia fino al Tamaro. A ovest lo sguardo s'imbatte sui magnifici 4000 metri (4634 dalla Punta Dufour), delle alpi Vallesane dal gruppo del Mischabel al Monte Rosa. Il prezzo per una persona è di CHF 10-18.

14) Mezzi di trasporto pubblico

Come raggiungere la Capriasca con i mezzi di trasporto pubblici

In Svizzera si cerca di pubblicizzare il settore dei mezzi pubblici, con campagne pubblicitarie, e con sconti per abbonamenti (settimanali, mensili, annuali).

In Ticino vi sono vari mezzi pubblici:

Autobus ( TPL, ARL, AUTOPOSTALE)

Linee ferroviarie:

Treni ( FFS, FLP)

Se il vostro soggiorno dura un mese o più consigliamo di acquistare un abbonamento Arcobaleno. Le tariffe per un abbonamento Arcobaleno mensile o annuale sono:

Tariffe

abbonamenti adulti

giovani < 25 anni

mensile

annuale

mensile

annuale

2 cl.

1 cl.

2 cl.

1 cl.

2 cl.

2 cl.

zona 10 o 20 o 30

41.00

67.00

369.00

603.00

31.00

217.00

2 zone

62.00

100.00

558.00

900.00

45.00

315.00

3 zone

99.00

161.00

891.00

1'449.00

74.00

518.00

4 zone

119.00

197.00

1'071.00

1'773.00

90.00

630.00

5 zone

157.00

258.00

1'413.00

2'322.00

118.00

826.00

da 6 zone

180.00

295.00

1'620.00

2'655.00

136.00

952.00

Se il vostro soggiorno dura da una a tre settimane vi consigliamo di optare per un abbonamento Arcobaleno settimanale. Le tariffe per un abbonamento Arcobaleno mensile o annuale sono:

Tariffe attuali

adulti

giovani <25 anni

Settimanale

2 cl.

1 cl.

2 cl.

zona 10 o 20 o 30

14.00

24.00

11.00

2 zone

22.00

35.00

16.00

3 zone

35.00

57.00

27.00

4 zone

42.00

69.00

32.00

5 zone

56.00

91.00

42.00

da 6 zone

64.00

103.00

48.00

Prendiamo un esempio di trasporto con mezzo pubblico, di una famiglia di 4 persone ( 2 adulti e 2 bambini di 8 e 7 anni), che parte da Zurigo con il treno FFS e che abbiano come destinazione Tesserete, dove alloggeranno 1 mese.

Partenza da Zurigo verso Cadempino:

Inizio modulo

Dettagli

Stazione/Fermata

Data

Ora

Durata

Cambi

Viaggio con

Occupazione

1

???Umgebungskarte: Zürich HBZürich HB

Lu, 18.01.10

pt

11:09

2:53

2

EC, S10, BUS

1. Prevista un'occupazione medio/bassa

2. Prevista un'occupazione alta

???Umgebungskarte: Cadempino, MunicipioCadempino, Municipio

ar

14:02

Prezzi:

Biglietto ordinario Svizzera Info articolo

Selezione effettuata finora

Partenza il 18.01.2010
ZÜRICH HB - CADEMPINO, MUNICIPIO
viaGOTTHARD - LAMONE - BUS PAG

Selezionare biglietto

Classe

Tipo di viaggio

Riduzione

Supplemento

Prezzo (CHF)

2a classe

Corsa semplice

62.00

2a classe

Corsa semplice

metà-prezzo

31.00

2a classe

Andata e ritorno

124.00

Per questo viaggio potrebbe essere interessante il metà-prezzo

2a classe

Andata e ritorno

metà-prezzo

62.00

Per questo viaggio potrebbe essere interessante la carta giornaliera...

1a classe

Corsa semplice

101.00

Per questo viaggio potrebbe essere interessante il metà-prezzo

1a classe

Corsa semplice

metà-prezzo

50.50

1a classe

Andata e ritorno

202.00

Per questo viaggio potrebbe essere interessante il metà-prezzo

1a classe

Andata e ritorno

metà-prezzo

101.00

Per questo viaggio potrebbe essere interessante la carta giornaliera...

Quindi il totale per sola andata in seconda classe per la famiglia sarebbe:

2 x 62= 124 ( 2 adulti)

2X 31= 62 ( 2 bambini)
Totale: CHF186

In seguito c'è la coincidenza dell'autopostale accanto alla stazione in direzione tesserete:

Inizio modulo

Dettagli

Stazione/Fermata

Data

Ora

Durata

Cambi

Viaggio con

Occupazione

1

???Umgebungskarte: Cadempino, MunicipioCadempino, Municipio

Lu, 18.01.10

pt

14:03

0:28

2

BUS, BUS

???Umgebungskarte: Tesserete, PaeseTesserete, Paese

ar

14:31

Il prezzo per la corsa per la famiglia è di:

2x4.9 = CHF 9.80
2x 2.45= CHF 4.90
Totale: CHF 14.70

Il totale complessivo per il treno più il trasporto con il bus corrisponde a CHF 200.70.

Se volete essere informati su tutti gli orari di partenza e di arrivo degli autobus e dei treni visitate questo sito internet:

http://fahrplan.sbb.ch/bin/query.exe/in

15) 5 attività diverse per una settimana di vacanze

Proposta delle 5 attività:

Come prima attività proponiamo di andare a visitare la Casa di P.A.M. di Mario Chiattone a Condra, è un monumento architettonico costruito dall'architetto Mario Chiattone nel 1932 per la sua famiglia; un'opera improntata all'architettura storica regionale che si manifesta assieme ai modi compostivi della modernità del XX secolo.

La seconda attività che proponiamo di andare a visitare è la giornata della mela presso l'azienda agricola la Fonte a Vaglio, dove viene illustrato il procedimento per ottenere il succo di mele, chiaramente non possono mancare le bancarelle che venderanno gli ottimi prodotti locali, con l'intrattenimento di una band ticinese. Per i più piccoli ci sarà una gara di disegno. Ci sarà anche una gita guidata per conoscere la cultura della mela nella Capriasca. (Questo avvenimento avviene una volta all'anno. Solitamente nel mese di ottobre).

Nel mese di ottobre avrà luogo la “Giornata del patrimonio naturale di Capriasca” a cura del Dicastero cultura del Municipio di Capriasca con la collaborazione di diverse associazioni ed enti.
Durante la fine giornata, verrà organizzata nella Piazza Alfonsina Storni di Sala, una degustazione di: minestrone, risotto, formaggi e vini di produzione locale.

La quarta attività è andare a divertirsi e rilassarsi alla piscina comunale di tesserete dove grandi e piccini si possono divertire durante una calorosa giornata d'estate, i ragazzi possono andare a divertirsi al campo di calcio di Tesserete vicino alla piscina.

La quinta attività che vi proponiamo è di andare a visitare in generale la regione seguendo i sentieri segnalati, rimarrete sicuramente estasiati con dei bellissimi panorami e non mancherà sicuramente il divertimento.

16) Altro…

Nella Capriasca vi sono delle società che aiutano le persone in difficoltà o con problemi particolari, qui di seguito vi presentiamo due società che svolgono questo servizio.

La struttura stazionaria per la riabilitazione è attiva dal 1991e da un aiuto nello sviluppo personale. Per esempio danno un'aiuto nella tossicomania,con un programma di riabilitazione dalle dipendenze da droga.
Questa piccola comunità di vita serve a chi vuole uscire dalle tossicomanie superare un periodo di crisi.
L'indirizzo di questa struttura che aiutsi trova in questo indirizzo:

Struttura stazionaria per la riabilitazione.
Vincenzo Altepost - Via Santa Liberata - CH 6954 Sala Capriasca - Ticino, Svizzera
Tel. 004191 943 49 74 - 091 943 49 74 v.altepost@bluewin.ch

Un altro esempio di società che aiutano le persone in difficoltà è:

A Sala Capriasca vi è una piccola comunità di vita che serve a chi vuole uscire dalle tossicomanie o superare un periodo di crisi. Questa struttura è situata nei ronchi di Sala Capriasca con la vista sopra la valle.
La giornata è strutturata con un'ora di Yoga, con meditazione e mantra. Il pomeriggio si lavora al tornio nel laboratorio di ceramica.
È una comunità amichevole dove ciascuno ha anche il suo spazio personale. Il ritmo quotidiano del programma di Yoga e del lavoro creativo con la terra ti danno la possibilità di calmare la tua mente, di sperimentarti in maniera nuova e di dare alla tua vita una maggiore consapevolezza e libertà.
Questa struttura ha come indirizzo:

Vincenzo Kavod Altepost
Via Santa Liberata
CH 6954 Sala Capriasca
Ticino, Svizzera
Tel:
004191 943 49 74
091 943 49 74
v.altepost@bluewin.ch

Bibliografia

Siti internet:

www.wikipedia.org

www.capriasca.ch

http://www.comune.pv.it/parcodelticino

http://www.adhikara.com/capriasca/piscina-tesserete.htm

http://www.lugano-turismo.ch/it/145/agriturismo

http://www.centrosportivotesserete.ch/

http://www.capriasca.ch/index.php?section=1&m1=1038&prn=1038&l=1

http://www.vallidilugano.ch/

http://www.ti.ch/DFE/USTAT/DATI_COMUNI/030201_010/T_5226_030201_010.html

http://www.ti.ch/DFE/USTAT/DATI_COMUNI/030201_020/T_5226_030201_020.html

http://www.ti.ch/DFE/USTAT/DATI_COMUNI/030201_030/T_5226_030201_030.html

http://www.ti.ch/DFE/USTAT/DATI_COMUNI/030201_040/T_5226_030201_040.html

http://ticino.ch/cerca.jsp?r=01&q=capriasca

http://www.hls-dhs-dss.ch/textes/i/I8556.php

http://www.ti.ch/DI/DI/SezEL/Riforma/aggregazioni/scheda.aspx?ID=6&stato=4

http://www.gsk.ch/it/la-casa-pam-di-mario-chiattone-condra.html

http://it.wikipedia.org/wiki/Capriasca

http://it.wikipedia.org/wiki/San_Bernardo_di_Chiaravalle

Libri, riviste:

Lugano, Malcantone, Mendrisiotto hotels 2009 rivista di Ticino Turismo

Rapporto alla cittadinanza Capriasca, Consiglio di Stato depliant

La casa P.A.M di Mario Chiattone a Condra di Pier Giorgio Gerosa (Guide ai monumenti svizzeri SSAS).

Visite:

Abbiamo partecipato ad una mostra l'1.12.2009 presso le Scuole Medie di Tesserete.

Conclusioni

Ormai sono passati sei mesi dall'inizio di questa piccola avventura, e ci reputiamo soddisfatti del lavoro che abbiamo svolto. C'è stata molta complicità, molto aiuto reciproco e ci siamo trovati molto bene in coppia. Per quanto riguarda il lavoro svolto possiamo dire di aver imparato moltissimo; senza questa ricerca probabilmente non ci saremmo mai interessati a scoprire luoghi e posti che in realtà sono così affascinanti e a così pochi passi da noi. Ci abbiamo messo volontà e soprattutto tempo, e speriamo davvero che questo lavoro sarà apprezzato da voi almeno la metà di quanto piace a noi.

Vi ringraziamo per essere state a nostra disposizione, per esservi messe in gioco e averci aiutato in ogni piccolo o grande problema.

Writing Services

Essay Writing
Service

Find out how the very best essay writing service can help you accomplish more and achieve higher marks today.

Assignment Writing Service

From complicated assignments to tricky tasks, our experts can tackle virtually any question thrown at them.

Dissertation Writing Service

A dissertation (also known as a thesis or research project) is probably the most important piece of work for any student! From full dissertations to individual chapters, we’re on hand to support you.

Coursework Writing Service

Our expert qualified writers can help you get your coursework right first time, every time.

Dissertation Proposal Service

The first step to completing a dissertation is to create a proposal that talks about what you wish to do. Our experts can design suitable methodologies - perfect to help you get started with a dissertation.

Report Writing
Service

Reports for any audience. Perfectly structured, professionally written, and tailored to suit your exact requirements.

Essay Skeleton Answer Service

If you’re just looking for some help to get started on an essay, our outline service provides you with a perfect essay plan.

Marking & Proofreading Service

Not sure if your work is hitting the mark? Struggling to get feedback from your lecturer? Our premium marking service was created just for you - get the feedback you deserve now.

Exam Revision
Service

Exams can be one of the most stressful experiences you’ll ever have! Revision is key, and we’re here to help. With custom created revision notes and exam answers, you’ll never feel underprepared again.